_comunicato #130
26 Giugno 2007
Assoedilizia: operazione pubblicitaria graffiti sulle facciate
Illegali anche con il consenso del proprietario
Ingiunzioni comunali di rimessione in pristino
Milano, 26 giugno 2007 - Assoedilizia rileva che a Milano sono state recentemente interessate da operazioni di graffitismo intere facciate di edifici - pare per una iniziativa pubblicitaria - in molti casi, presumibilmente, con il consenso dei proprietari.
Il Presidente di Assoedilizia avv. Achille Colombo Clerici chiede che il Comune di Milano voglia verificare se per le suddette operazioni sia stata espletata la procedura autorizzativa prevista dal regolamento edilizio comunale. Per gli immobili del centro storico e per quelli interessati da vincoli storico-artistico-monumentali, scatta addirittura una ipotesi di reato.
Assoedilizia chiede quindi che l'amministrazione comunale, svolte le opportune indagini, proceda d'ufficio all'emissione delle ingiunzioni di rimessione in ripristino e, se del caso, alle denunce dei responsabili all'autoritā giudiziaria.
Assoedilizia coglie l'occasione per ricordare ai proprietari di immobili e agli amministratori di condominio che il regolamento edilizio comunale non permette neppure i semplici mutamenti dei colori delle facciate se non con procedura autorizzativa seppure implicita (Dia) del Comune.

Assoedilizia, la borghesia storica di Milano e della Lombardia
Š 2007 Neuronica Creactive Machine - Neuronica S.r.l.